Cosa Faccio

Seminari e workshop su temi di Self Management & agile

Ecco il video di presentazione di uno dei miei seminari  (Casa Editrice Este Novembre 2017)

Interventi di riorganizzazione mirata al Self Management

Hanno come target singoli team di persone, specifiche business unit o intere organizzazioni.

Abbiamo  a disposizione nuove “tecnologie sociali” d’interazione, nuovi modi di interpretare l’organizzazione come un organismo vivente, dotato, si, di gerarchia, ma di una gerarchia di contenimento di ruoli e obiettivi, invece che di una gerarchia di controllo tra persone. Abbiamo gli strumenti per instaurare processi decisionali agili, che integrano razionalmente le obiezioni senza ricorrere a formule di buy-in politico e di consenso. Tutto questo esiste ed è racchiuso nella sfera di pratiche che va correntemente sotto il nome di Self Management.

Ogni organizzazione che tenga al proprio futuro, sia essa votata o meno, ad obiettivi di profitto, ha il dovere di abbracciare oggi questi nuovi paradigmi prima che essi diventino per i propri competitor un elemento di vantaggio competitivo per lei incolmabile.

Per fare questo è necessario intraprendere un cammino di graduale evoluzione che può essere, quello si,  progettato e armonizzato rispetto a quelli che sono i valori e gli obiettivi connaturati all’organizzazione stessa.

Questa è la direzione in cui va il mio lavoro, basato su un costante monitoraggio ed approfondimento delle più moderne tecniche organizzative di self management e dei più moderni strumenti tecnologici e di comunicazione che le supportano. Lavoro che svolgo sia in Italia che all’estero.

Questo tipo di supporto si declina lungo specifiche direttrici di supporto.

  • Individuazione e revisione del Proposito Organizzativo
  • Individuazione delle reciproche aspettative (definizione dei ruoli organizzativi)
  • Riunioni Efficaci (migliorare l’operatività)
  • Processi decisionali inclusivi (migliorare la governance)

Personal Purpose and Productivity Improvement

Non esiste lavoro di qualità se non riflettiamo da soli e insieme al nostro datore di lavoro su quali siano i talenti che possiamo mettere  disposizione della nostra organizzazione. Una volta individuati questi talenti è  necessario metterli a frutto in modo strutturato.

Una corretta gestione e prioritizzazione  dei task personali è al contempo propedeutica e  sinergica all’adozione dei nuovi framework organizzativi, i quali, decentralizzando l’autorità, realizzano automaticamente il tanto enfatizzato “empowerment” , concetto cui la consulenza tradizionale tenta erroneamente di legare ad aspetti di progresso culturale dell’organizzazione, e che ha invece come prerequisito un effettivo trasferimento formale d’autorità. Maggiore autorità richiede migliore organizzazione anche a livello personale a causa dei seguenti fattori:

  1. La velocità sempre maggiore a cui le informazioni vengono prodotte e ci vengono messe a disposizione
  2. La numerosità sempre crescente dei canali di comunicazione che le veicolano (social, cellulare, media digitali)
  3. la sempre crescente frequenza giornaliera delle interazioni cui siamo sottoposti
  4. La necessità di saper prendere decisioni informate a qualunque livello d’importanza del proprio ruolo nell’organizzazione

Vi sono tecniche e strumenti di organizzazione delle proprie attività che permettono di indirizzare queste criticità e di alleggerire il “peso mentale” e la “sensazione di disordine” a cui siamo giornalmente sottoposti.

Ed in questa direzione si muove il mio corso di produttività personale.

Per un dettaglio sulle modalità in cui offro supporto, visita la home page

Se sei invece interessato ad un primo contatto clicca qui